News

Nuovi investimenti per il Parco del Pollino che ha nuovo direttore e vice presidente

Nuovi investimenti per il Parco del Pollino che ha nuovo direttore e vice presidente

Riunitasi la Comunità del Parco: dieci  milioni di investimenti e Matera 2019 al centro della programmazione. Subito 60mila euro per la rimozione dei detriti del ponte crollato nel fiume Lao. Secco no del Parco alle trivelle nell’Alto Jonio calabro-lucano. Giuseppe Melfi neo direttore. Franco Fiore di nuovo vice presidente.

La Comunita’ del Parco Nazionale del Pollino, sotto la guida del neo Presidente, Renato Iannibelli, Sindaco di San Costantino Albanese, ha votato all’unanimita’ il parere sul bilancio di previsione 2018.

Oltre 40 i Sindaci presenti unitamente al rappresentante della Regione Calabria Giovanni Manoccio, delegato dal presidente Oliverio. Ad inizio seduta il Presidente Iannibelli ha informato l’Assemblea dell’avvenuta nomina del nuovo Direttore del Parco, nella persona del dottore Giuseppe  Melfi e del vice presidente dell’Ente, Franco Fiore. Ha proposto altresi riunioni itineranti dell’organismo che presiede e fra i punti da affrontare con immediatezza ha indicato il completamento delle procedure per pervenire quanto prima alla definitiva approvazione del Piano del Parco.

comunità_parcoQuanto al bilancio lo stesso e’ stato illustrato dal  Presidente dell’Ente, Mimmo Pappaterra il quale ha detto che basta leggere nelle pieghe dello stesso per rendersi conto che oltre all’attivita’ istituzionale prevista dalla Legge quadro sui Parchi, il 2018 sara’ un anno di importanti realizzazioni per la capacita’ dell’Ente di aver saputo intercettare finanziamenti cospicui sia da parte delle Regioni Basilicata e Calabria, che del Ministero dell’Ambiente.

In particolare dalla Regione Basilicata sono stati erogati i contributi per i progetti di Rete Natura 2000, per i Cammini Mariani e per il progetto Parco Fruibile che vede impegnati i lavoratori ex-lsu.

Sul versante calabrese si sta procedendo alla sottoscrizione delle convenzioni con il Dipartimento Ambiente per un totale di circa 4 milioni di euro relativi alla Rete Sentieristica, alla Ciclovia dei Parchi e alle attivita’ di marketing territoriale. Anche il Ministero dell’Ambiente ha finanziato un progetto di risanamento idrogeologico per l’importo di quasi 1.500.000 euro che saranno utilizzati per la messa in sicurezza del costone a ridosso delle Gole del Raganello a Civita in prossimita’ del ponte del Diavolo. Anche i fondi rivenienti dal’Accordo siglato il 2014 al Ministero delle Sviluppo Economico per la Centrale del Mercure saranno in gran parte investiti per sostenere i Comuni e per acquisire alla proprieta’ del Parco terreni di altissimo pregio ambientale e naturalistico sul versante lucano del parco. Saranno altresi’ completati tutti gli interventi ancora in fase di realizzazione come il parcheggio adiacente alla sede del parco di Rotonda ed il Polifunzionale di Campotenese.

Parallelamente a questa poderosa attivita’ di investimenti il parco rafforzera’ la sua azione su obiettivi di grande interesse che riguardano la mission dello stesso Ente. In questa direzione sono stati stanziati i fondi necessari per la lotta agli incendi boschivi con un incremento significativo rispetto all’anno scorso, gli indennizzi dei danni da fauna, il controllo del territorio da parte dei Carabinieri Forestali, la Direttiva sulla Biodiversita’, la Rete dei Geoparchi, la gestione delle aree faunistiche e della Riserva del Lao, il Marchio del parco, l’accordo con l’Alsia e l’Arsac per la Comunita’ del Cibo, il Turismo Scolastico e Sociale, lo sgombero delle neve sulle strade di alta quota, il sostegno al Soccorso Alpino ed al CAI, l’utilizzazione dei lavoratori ex-lsu versante calabro, la gestione dei Musei, la  valorizzazione delle aree archeologiche, la partecipazione alle Fiere  di settore a partire dalla BIT di Milano, la realizzazione di attivita’ di comunicazione ed educazione ambientale, il Piano dei grandi Eventi del parco che culminera’ con una grande  iniziativa collegata a Matera Capitale della Cultura Europea 2019 le cui celebrazioni avranno inizio il 19 gennaio del prossimo anno. Per questo evento nei prossimi giorni sara’ programmato un incontro con la Fondazione Matera 2019 presieduta da Aurelia Sole.

Nel corso del dibattito al quale hanno partecipato i Sindaci di Laino Castello, Alessandria del Carretto, Castrovillari, Francavilla sul Sinni, Latronico, Viggianello, Lauria e Senise oltre che del rappresentante della Calabria Manoccio, sono venuti significativi contributi che l’Assemblea ha trasformato in atti di indirizzo per il Consiglio Direttivo.

In particolare la Comunita’ del Parco aderendo ad un appello del Presidente del Consorzio Bacini Settentrionali di Mormanno, dei Sindaci di Laino Castello e  Papasidero, dei rappresentanti delle societa’ di Rafting e dei cittadini della zona  ha approvato lo stanziamento di 60.000 euro per la rimozione dei detriti del ponte sul fiume Lao crollato il giorno dell’Immacolata la cui permanenza nel letto del fiume rischia di compromettere le attivita’  legate al rafting con la perdita di decine di posti d lavoro e di migliaia di turisti che ogni anno vengono nel parco per  la pratica di questo sport.

Ha approvato altresi’ tre ordini del giorno che riguardano la richiesta al Dipartimento Nazionale dei Vigili del Fuoco di un Distaccamento nel comune di Terranova del Pollino, il sostegno ai comuni per intervenire nelle aree percorse dagli incendi della stagione scorsa e il divieto di ricerca di idrocarburi da parte della Total nell’area del parco calabro lucana dell’Alto ionio. Uno spettro che ogni tanto si riaffaccia e che l’Assemblea ha voluto fortemente ricacciare indietro con un secco no.

Nella replica finale il Presidente del Parco, Mimmo Pappaterra  ha ringraziato tutta la Comunita’ per il voto unanime che testimonia la piena condivisione dell’azione politico programmatica che si sta portando avanti e che – ha detto – “ci incoraggia fortemente nell’attivazione di una serie di iniziative che serviranno a rafforzare il profilo nazionale ed internazionale raggiunto in questi anni”.

(fonte Ente Parco Nazionale del Pollino)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News
@TCastrovillari

web tv di Slow Time, testata giornalistica di emerson communication

Altro in News